P18: il “mio” albero

Ho visto te,
in una mattina come tante altre,
albero [senza nome, di cui non so neppure la specie ma non conta]
ormai 3 anni fa.

Fermo ma in continuo movimento, evoluzione, crescita
piantato ma sempre diverso,
solido, maturo,
maschile e femminile,
un tronco, rami come mani bellissime, intrecciati
oggi pieni di foglie [nascosto dalla nebbia in certe mattine quando ti incontro troppo presto], ieri secchi per la neve
cento colori,
ombroso e fresco,
forse odoroso.

Ti fotografo e ti fotograferò
per tenerti come mio modello [non è solo il paesaggio in cui sei immerso, il campo in cui sei piantato, sei tu a piacermi.]

Dio che bello che sei!
Statuario ma raggiungibile,
toccabile, avvicinabile,
a modo tuo paterno e materno.

Talmente perfetto [se su 1000 persone a 999 non dice nulla sinceramente non me ne frega niente]
da convincermi ulteriormente che è stato un errore essere ateo per 41 anni.

[Le tue cellule, costituite da molecole ad atomi che secoli fa sono stati di persone, animali, ossa, mosche ed escrementi domani in cosa evolveranno?]

Grazie.

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

IlMioAlbero_3

Il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

il mio amato albero

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in evoluzione, Il "mio" albero", p::nnnn e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a P18: il “mio” albero

  1. Barney Panofsky ha detto:

    E’ bellissimo, ti capisco…

    Mi piace

  2. chiaradp ha detto:

    Anche io ho un albero. L’ho vedo dall’autostrada in direzione di Chieti.

    Mi piace

  3. ombreflessuose ha detto:

    La natura è l’ unico modello da prendere come esempio ( soprattutto in questa società che la ferisce giorno dopo giorno)
    Lei è vera, forte, pura, bella, senza trucchi e belletti, lei è vita
    E tu, col tuo amato e dolcissimo albero hai onorato la sua eterna magnificenza
    Grazie, Daniele
    Ti auguro una luminosa giornata
    Mistral

    Mi piace

  4. dv8888 ha detto:

    ciao Mistral,
    grazie a te per la tua osservazione.

    In merito alla bellezza della natura io la vedo così:
    la natura è bellissima di suo o è bellissima in quanto usa come base la matematica/geometria che ne ha plasmato le forme attravero miliardi di anni?
    Quell’albero mi piace un casino, è bello di suo.
    Ma la sua bellezza è nell’albero in se oppure, astraendo, nella matematica (stupendamente astratta ma applicabile al pratico)
    che ne ha generato dapprima le forme e successivamente le può descrivere?

    In certi momenti mi godo il “mio albero” in altri le relative “funzioni” descrittive.

    Daniele Vanoncini

    Mi piace

  5. hopauradiguidare ha detto:

    Questo post è una meraviglia.

    Siamo tutti in connessione con Madre Natura e le sue trasformazioni sono le nostre trasformazioni.

    Con le tue foto mi hai donato un momento di paradiso. 😉

    Sorrisi!

    Lucia.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...