Domande serali

Cosa potremo capire di questa esistenza, dopo la morte? Si allargherà il “cono” della nostra comprensione?

Il termine della attuale forma temporanea, materiale e – percepita – individuale  permetterà di aggiungere significato?

Si tratterà in di una sorta di dissoluzione in altra forma, quindi uno spegnimento o, all’opposto, una evoluzione verso una forma superiore, forse più eterea?

Avremo – come oggi spero – gli strumenti per comprendere, percepire di far parte di un unico essere, di un unico corpo, di una unica coscienza ed intelligenza collettiva?

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in evoluzione, libertà, p::nnnn, preghiera, ricerca, scienza, tempo, varie e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Domande serali

  1. silviacavalieri ha detto:

    L’ambito premio della condivisione dell’uno mantenendo l’autocoscienza…varrebbe la pena di morire!

    Mi piace

  2. Sara Provasi ha detto:

    Spesso mi chiedo se dopo la morte rimarrò per del “tempo” cosciente e mi dirò: wow, ecco com’era, ecco questa o quella risposta!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...