Regno delle domande senza risposta

C’è un “nucleo” – ora non so come meglio definirlo – al mio interno.
Lo visualizzo e percepisco qualche centimetro dietro agli occhi.
Piccolo, centrale, denso.
A modo suo è pesante, ma in un modo diverso rispetto al concetto di massa.

Credo che ci sia da sempre, dalla mia nascita.
Non mi è chiaro cosa sia.

Tutto il mio percepito parte radialmente da esso. E ritorna in esso.

Sto trovando uno spazio interiore cui il nome più adatto mi sembra “Regno delle domande senza risposta”.

Non era mia volontaria intenzione cercarlo.
Ma vi sono giunto. Mi stava aspettando?
Ed ora non riesco più ad uscirne.

Gli altri regni stanno progressivamente passando in secondo piano.

Questa voce è stata pubblicata in evoluzione, libertà, Meditazione, p::nnnn, preghiera, ricerca, tempo, varie, vita e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Regno delle domande senza risposta

  1. emcquadro ha detto:

    È il regno nel quale la recherche diventa più affascinante, ma anche ricca di insidie.

    Piace a 1 persona

  2. missiswhite ha detto:

    L’abisso entro il quale si rischia di cadere per sempre.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.