Direzioni opposte

Sembra che il sè – per lo meno quello che ritenevo stesse in me – mi abbia sempre suggerito o chiesto di aumentare la distanza tra me e gli altri.
Aumentando il distacco.
Per soddisfarlo e renderlo – rendermi? – più felice e completo.

Egocentrismo dannoso che ruba le mie risorse mentali e crea un incremento di ansia esistenziale.
Alimenta un substrato – misto di irrequietezza ed insoddisfazione – che mi rende infelice.

Mi serva un migliore rapporto con gli altri – che altri, rispetto a me, poi non sono – per stare meglio. Tutti.
Devo iniziare io.

Direzioni opposte; ho chiaramente identificato quella da seguire.

Questa voce è stata pubblicata in evoluzione, libertà, Meditazione, p::nnnn, preghiera, ricerca, vita e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.