Vorrei disegnare il silenzio

Vorrei disegnare il silenzio
della confusione;
dal disordine fumoso
alla sua limpida formazione.

Confuso, poi lucido
conformato al suo percorso in me.

E nuvole basse tutto intorno
fin dentro gli occhi,
per non farsi cogliere…
e colpire!

Indistinto e silenzioso,
leggero, fumoso.

Addirittura astuto.

Gli pulserebbe un cuore profondo,
rosso;
tra contorni strappati,
chiazze e macchie di sogni ingoiati,
tratteggi veloci,
brevi respiri affannati,
sensi sbarrati, puntati al traguardo
di questa corsa.

Dovrei disegnarlo per lasciarlo parlare.
Il silenzio.

Da ascoltare,
attentamente
di ricordi di amori tagliati?
Di viaggi?
Di paure?

Non ne sono capace,
lo lascerò tranquillo su carta mentale.

 

Questa voce è stata pubblicata in evoluzione, p::nnnn, ricerca, silenzio e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Vorrei disegnare il silenzio

  1. fulvialuna1 ha detto:

    “Vorrei disegnare il silenzio/ della confusione…” stupendo nella sua vertigine.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.