Fìdati

Ho qui – vicino a me – un altro pensiero
sulla mia altalena legata alle nuvole.

Non la conosce nessuno
ma c’è un posto per te,
non ha targhetta con il tuo nome
eppure lo riconoscerai.

Il vento la sta già agitando,
una tempesta li disperderà.

E’ ciò che vogliono,
per giocare liberi da una mente rigida.

Cavi sottili, sì.
Lunghissimi.

Fìdati.
Nulla è sicuro.

Sali.
E se hai pensieri leggeri, onesti, gentili, umani
ci reggerà.

Questa voce è stata pubblicata in evoluzione, libertà, p::nnnn, ricerca, scrivere, tempo, varie, vita e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.